Welcome to the club Made in Italy

×

in Travel, Arte & Cultura

Benvenuti nel MADE IN ITALY: il brand più amato al mondo per il piacere della vita, del benessere, dell'eleganza

Costiera Amalfitana, luogo di fascino, cultura e natura.

Positano: La cupola di Santa Maria Teresa dell'Assunta con le sue maioliche - the dome of Santa Maria Teresa dell'Assunta with its glazed tiles -

Vegetazione mediterranea lussureggiante come sfondo a secoli di storia. Grazie al suo grande valore culturale e paesaggistico la Costiera Amalfitana è uno dei 50 siti italiani inseriti dall'Unesco nella World Heritage List.

«Credesi che la marina da Reggio a Gaeta sia quasi la più dilettevole parte d'Italia; nella quale assai presso a Salerno è una costa sopra 'l mare riguardante, la quale gli abitanti chiamano la costa d'Amalfi, piena di picciole città, di giardini e di fontane...»

Elogiata già da Giovanni Boccaccio nel Decamerone, la costiera amalfitana è il tratto di costa campana, situato a sud della penisola sorrentina, che si affaccia sul golfo di Salerno. La sua lussureggiante vegetazione mediterranea fa da sfondo a secoli di storia: un ambiente unico, tutelato dall'Unesco in quanto perfetto esempio di paesaggio mediterraneo con uno scenario di grandissimo valore culturale e naturale dovuto alle sue caratteristiche topografiche e alla sua evoluzione storica.

I sedici comuni che la costituiscono, fra i quali Amalfi, Ravello e Positano, sono caratterizzati da monumenti architettonici di rara bellezza.

Le zone rurali mostrano la versatilità degli abitanti nell'adattare la loro agricoltura alla diversa natura del terreno, che va dai vigneti e frutteti terrazzati sulle prime pendici fino agli ampi pascoli di montagna.

La costiera oltre ad essere conosciuta per il suo grande valore paesaggistico lo è anche per la forte tradizione culinaria e gastronomica. I limoni della costiera amalfitana, conosciuti in tutto il mondo, hanno un gusto pieno e dolce: vengono mangiati a fette come dessert o per produrre un liquore aromaticissimo “il limoncello”.

Tra i luoghi più famosi è la città di Amalfi dal quale la costiera prende il nome; è geograficamente il centro della Costiera e, storicamente, la più importante. La città risale infatti al periodo dell’impero romano e raggiunse il massimo splendore nel XI secolo quando divenne una delle quattro repubbliche marinare. Architettonicamente è la cattedrale la massima espressione del suo patrimonio culturale; eretta nel IX secolo, fu ricostruita nel XIII secolo in stile arabo–normanno e ancora ritoccata nel ‘700.

Positano, centro di villeggiatura già in epoca romana, si sviluppa tutto in altezza, con percorsi che fiancheggiano le meravigliose case bianche che degradano verso il mare. Le stradine sono ricche di negozi con prodotti locali e di fattura artigianale. In questo tratto di costa vi è un susseguirsi continuo di promontori ed insenature, baie e fiordi, intervallati da spiagge ciottoli. Dal mare si passa direttamente alla montagna, ricca di flora e fauna tipica della macchia mediterranea. Qui, è difficile distinguere la linea di orizzonte, l’azzurro del cielo si confonde con il blu cobalto del mare.

La stessa Sorrento, situata nel versante nord-occidentale, ha origini antichissime; la pianta urbana della città è, infatti, riconducibile alla presenza dei greci. A seguire Oschi, Romani, Longobardi e Aragonesi, presenze che hanno contribuito a rendere Sorrento la città di grande fascino che conosciamo oggi.

La costiera Amalfitana costituisce una vera e propria “terrazza “sul mare che si snoda tra meravigliose passeggiate attraverso giardini e frutteti dai quali si assiste a tramonti mozzafiato che solo questo meraviglioso luogo può donare.

Portale dei siti UNESCO: http://www.sitiunesco.it/?p=47


Viaggio attraverso la costiera Amalfitana tra Salerno, Atrani e Amalfi.